Gasolio per le scuole: rinfreschiamo la memoria.

Pubblicato il 10 gennaio 2017 · In Comunicati, Evidenza, Iniziative, M5S Favara
Share Post

rossella_carlinoVorrei rinfrescare un pò la memoria a chi sembra averla a breve termine!
In riferimento all’acquisto del gasolio per gli istituti scolastici, il Comune di Favara annualmente trasferisce i fondi alle scuole e sono quest’ultime che devono attivarsi a fare i bandi di gara o, meglio ancora, procedere immediatamente all’acquisto attraverso consip, così come attualmente hanno fatto alcune dirigenti delle nostre scuole. Qui trovate le determine di p.o. che assegnano i fondi alle scuole: prima accensione caldaie–> DD PO 1039 e gasolio–> DD PO 1174

Tali trasferimenti di fondi, sia per la manutenzione delle caldaie, che per l’acquisto dello stesso gasolio, come risulta dall’albo pretorio del Comune di Favara, sono stati effettuati dall’Amministrazione Comunale anzitempo!

Vorrei inoltre ricordare, che oggi tutti gli istituti scolastici del territorio, (tranne tre plessi) hanno le caldaie accese e che la mancata accensione delle caldaie non dipende certo dal Comune di Favara, avendo quest’ultimo già trasferito le somme necessarie!

Si informa che il dirigente scolastico, in autonomia, può procedere all’acquisto del gasolio avendo copertura finanziaria e non per forza deve attendere che il flusso finanziario transiti nel conto corrente bancario della propria scuola. Di solito, quando va bene, le fatture vengono pagate entro 60 giorni dalla data di emissione, quindi il dirigente scolastico può benissimo acquistare tramite il mercato elettronico mesi prima dalla formale assegnazione.

Ricordo che la precedente amministrazione ha effettuato, con il piano di riequilibrio finanziario, i primi tagli proprio nella scuola, consapevoli del fatto che con queste azioni avrebbero definitivamente posto fine alla mensa scolastica. Infatti, per l’anno 2017 il capitolo del bilancio relativo alla pubblica Istruzione è pari a zero euro!

A inizio anno scolastico abbiamo attivato la mensa, che la precedente amministrazione aveva tagliato definitivamente. Abbiamo garantito il servizio e tutelato i posti di lavoro per le insegnanti. Tutto ciò con il prezioso ausilio dei nostri dipendenti comunali.

Il servizio di refezione scolastica non è stato interrotto ma riprenderà tra pochissimi giorni.

Infine invito tutti ad informarsi bene e meglio prima di lanciarsi in proclami vuoti e senza senso. Ai detrattori suggerisco di vivere il nostro operato con serenità!

Rossella Carlino – Assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Favara

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...