#PRIMALEIDEE IL PROGRAMMA PER FAVARA DEL MOVIMENTO 5 STELLE

Pubblicato il 31 dicembre 2015 · In Amministrative, Elezioni, Evidenza, Iniziative, Programma
Share Post

20151229_194031[1]Il Movimento 5 Stelle di Favara presenta il suo programma elettorale per le amministrativa del giugno 2016.

Non un programma definitivo, ma una proposta aperta, un “work in progress” in cui sarà possibile apportare delle correzioni in corso d’opera con dei suggerimenti che potranno arrivare non solo dai pentastellati iscritti al MeetUp di Favara ma da tutti i cittadini. Insomma, come oramai da tempo affermano i grillini, deve essere una Democrazia partecipata con al centro i cittadini.

L’incontro si è tenuto presso la  Farm Cultural Park di Favara, una manifestazione partecipata con la presenza di diversi cittadini e dei maggiori esponenti del Movimento favarese che si sono divisi il compito di snocciolare i dieci punti del programma, con la supervisione del parlamentare europeo Ignazio Corrao. #primaleidee, questo l’hashtag del Programma Favara 2016 che è stato articolato in 10 punti.

“La nostra linea politico – amministrativa – ha detto Giovanni Di Caro – per amministrare la nostra città”.

“Per noi prima vengono le idee non certo i nomi o la caccia dei “candidati a prescindere” – ha aggiunto Joseph Zambito – per questo che chi vorrà candidarsi nella lista del M5S, dovrà sottoscrivere un “impegno etico” in cui, tra le altre cose, vi è l’impegno a sostenere il programma, condiviso con i cittadini favaresi, in linea col programma nazionale e la Carta di Firenze”.

M5UP PUBBLICOEd eccoli i dieci punto del programma a 5 stelle. 1)“ReSet Comune, ovvero le linee programmatiche per gestire la macchina burocratica comunale con la valorizzazione di tutto il personale secondo logiche meritocratiche. 2) Inclusione sociale e lotta alla povertà, con in primo piano la creazione di un “fondo di solidarietà” alimentato dai risparmi e dalla razionalizzazione delle spese, quelli della politica e di gestione su tutti. 3) Legalità, con l’istituzione di un tavolo periodico con le forze dell’ordine; messa a reddito dei beni confiscati; monitoraggio della macchina amministrativa. 4) Connettività, Informazione, Trasparenza e Partecipazione: verrà creato “L’albo dei cittadini in Giunta” ovvero la partecipazione diretta dei cittadini alle riunioni di Giunta come un vero assessore ed avrà diritto di parla e di firma per tre mesi a turno. Cittadinanza digitale, e possibilità di proporre atti deliberativi direttamente dai cittadini. 5) Rifiuti Zero: differenziare per risparmiare, compostiere domestiche, raccoglitori automatici del vuoto a rendere. 6) Acqua pubblica e Energia. Modifica dello Statuto comunale per l’accesso M5UP CORRAO PASTAall’acqua come diritto universale; quota giornaliera pro capite gratuita; ricerca di fondi per ristrutturare la rete idrica, distributori automatici di acqua da bere naturale e gassata; Piano di sviluppo energetico con solare termico e fotovoltaico ed efficienza energetica in tutti gli edifici pubblici. 7) Economia e sviluppo sostenibile: produzione e promozione dell’agro-alimentare; acquisti eco-compatibili; incentivi alle Aziende che aprono attività sul territorio comunale. 8) Scuola e istruzione: Gestione in house della mensa scolastica; sicurezza degli ambienti scolastici; Nidi familiari. 9) Qualità della vita e salute. Espansione e cura del verde urbano; promozione di una politica sanitaria; monitoraggio dei livelli di inquinamento. 10) Territorio e Mobilità. Recupero edifici nel centro storico; Social Housing; realizzazione di un PUM Piano urbano della mobilità.

Finito il dibattito sul programma, Ignazio Corrao, europarlamentare del M5S si è messo ai fornelli aiutando gli chef Peppe Trupia e Gaetano Costanza per una spaghettata a 5 stelle. Post tratto da siciliapress
Vedi anche Giornale di Sicilia del 31/12/2015

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...