Tagli necessari, ma non sufficienti

Pubblicato il 22 gennaio 2014 · In Evidenza
Share Post

soldi-politicaDalla stampa locale, oggi abbiamo appreso che il sindaco Manganella chiede ai consiglieri comunali di “restituire una parte delle indennità di funzione”. Ciò che pensiamo dei cosiddetti gettoni di presenza, in periodi di crisi profonda, lo abbiamo già espresso in questo post ormai più che datato. Quindi siamo pienamente d’accordo sul fatto che vi è necessità di razionalizzare quanto più possibile le risorse economiche dell’Ente Comune. Abbiamo anche letto che “i tagli non risparmieranno neanche i dipendenti comunali” che, come ultima spiaggia, può anche essere una soluzione condivisibile.  Quello che ci chiediamo però è: i tagli, necessari, sono davvero questi o forse si sta agendo un po’ a macchia di leopardo?

Come mai, per esempio, non si riducono le posizioni organizzative rimodulando il numero dei dirigenti? Come mai non si cerca di risparmiare anche sugli affitti? Le sedi di piazza Don Giustino e via Roma potrebbero essere ospitate dagli immobili, di proprietà comunale, dell’ex scuola media Barone Antonio Mendola. N.B. tutte e tre le sedi per ragioni diverse sono inagibili quindi, comunque, si dovrà procedere con opere di manutenzione straordinaria.

Siamo sicuri, che i dipendenti comunali sarebbero felici di partecipare attivamente per risollevare le sorti finanziarie del Comune ma, a nostro avviso, determinati aspetti vanno discussi (magari in sede di contrattazione o concertazione con le R.S.U.) e non imposti.

Giornale di Sicilia del 24/01/2014Giornale di Sicilia del 31/01/2014

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...